Invitiamo gli utenti che hanno disabilità visiva a leggere la sezione informativa sull'accessibilità del presente sito per usufruire al meglio dei servizi messi a disposizione dal comune di Caselle Torinese - 
Salta ai contenuti della pagina Salta al menù delle sezioni
Home » CIMITERO DI MAPPANO - SENTENZA DEL TAR PER IL PIEMONTE
Ultimo aggiornamento il

CIMITERO DI MAPPANO - SENTENZA DEL TAR PER IL PIEMONTE

Leggi

Alla luce del servizio andato in onda giovedì 9 aprile scorso in ordine alla vicenda del Cimitero di Mappano, nell'ambito della trasmissione "Le Iene", avuto riguardo ai molteplici interventi del sottoscritto tagliati in sede di montaggio, che sarebbero stati chiarificatori della piena legittimità delle azioni poste in essere dal Comune di Caselle, ritengo doveroso rendere nota la Sentenza del TAR per il Piemonte - Sezione Prima - n. 00018/2012, in data 12/01/2012, passata in cosa giudicata.
 

Segnatamente si riporta uno stralcio della sentenza di che trattasi, che pare significativo per un resoconto coerente della questione:

"...6) Con il quarto motivo di ricorso, gli esponenti denunciano la violazione dell'art. 228, t.u. leggi sanitarie (r.d. 27 luglio 1934, n. 1265), secondo cui i progetti per la costruzione di nuovi cimiteri devono essere sottoposti al preventivo parere dell'autorità sanitaria (da identificarsi oggi nella A.S.L. territorialmente competente).

Tale parere non potrebbe coincidere, precisano i deducenti, con quello rilasciato dalla A.S.L. 6 in data 25 giugno 2004, siccome limitato alla previsione di un'ulteriorie riduzione della fascia di rispetto cimiteriale, quindi non idoneo a comprendere tutti gli aspetti igienico-sanitari legati alla costruzione del nuovo cimitero.

L'infondatezza della censura emerge chiaramente alla lettura del citato parere che, contrariamente a quanto suppone parte ricorrente, non fa riferimento alla sola riduzione della fascia cimiteriale, ma, sulla base dell'esame di tutta la documentazione allegata al progetto, si pronuncia favorevolmente sull'intero piano regolatore cimiteriale...".

Tanto si doveva per una corretta informazione istituzionale.

IL SINDACO 

Luca BARACCO

Scarica gli allegati